Sezione di Roma
Vai ai contenuti
Sezione di Roma
Associazione per la tutela del patrimonio storico, artistico e naturale della Nazione

"... I Beni culturali e ambientali sono un bene comune, lo scopo finale della loro conservazione deve essere l'uso ed il godimento pubblico,  la loro tutela è una questione di principio e non ammette scelte discrezionali, funzione di Italia Nostra è anche quella di sostituirsi ad uno Stato ed a un Comune spesso inefficiente..."
Antonio Cederna, 1979

NEWS
COMUNICATI STAMPA
BENE IL MASTERPLAN DELLE ALBERATURE STRADALI, MA SE SI PONE RIMEDIO ALLE MAGGIORI CRITICITÀ IRRISOLTE DELLA GESTIONE DEL VERDE DI ROMA
BENE l'annunciato MASTERPLAN* delle alberature stradali urbane realizzato da Roma Capitale in collaborazione con il CREA, che interesserà l'intero territorio comunale e che andrebbe a segnarlo con le forme significative di una stella cometa verde!

SERIO E NECESSARIO l'intendimento di una rete di Alberate interconnesse, nel momento in cui si intenda riempire con le chiome verdi di tanti alberi gli square centrali delle innumerevoli ampie strade nude ed assolate e i parcheggi da sempre in attesa del conforto del verde.

UN VERO INTERVENTO DI RECUPERO URBANO la reintroduzione delle Alberate ai lati delle strade Consolari, che vedrebbero un loro ridisegno in bellezza, quali porte privilegiate di uscita/entrata della città: un’occasione per verificare, in punta di diritto, i divieti del Codice della Strada a fronte degli interessi storico artistici della moderna Forma Urbis.

Ci mancherebbe! questi progetti sono parte del DNA di Italia Nostra da sempre!

Ma che il MASTERPLAN non sia un ennesimo annuncio per gettare fumo negli occhi; che non sia un ennesimo ballon d'essai; che non sia l’uso di una nuova arma di distrazione di massa, insomma, per eludere i problemi irrisolti e le prassi inaccettabili di questi due anni e mezzo di gestione degli alberi di Roma.
06/06/2024
COMUNICATI STAMPA
LA LUISS, VILLA BLANC E I CITTADINI DI ROMA
Abbiamo appreso di un grave comportamento della LUISS – Libera Università Internazionale di Studi Sociali Guido Carli nei riguardi di Roma Capitale, in rappresentanza dei cittadini di Roma. Alla riunione, convocata ieri dal Direttore del Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica, Gianni Gianfrancesco, con la partecipazione della Presidente del Municipio II Francesca Del Bello, per la mancata osservanza da parte LUISS della Convenzione con il Comune e dei relativi atti d’obbligo notarili del 2011 – sulla base dei quali l’Università ottenne il permesso di ristrutturare gli edifici di Villa Blanc ai fini universitari – nessun rappresentante LUISS si è presentato o ha inviato una qualsiasi giustificazione.

Come noto, tali obblighi prevedono il libero accesso del pubblico da Via Nomentana al parco di Villa Blanc, sede della scuola di Management LUISS, la domenica, i giorni festivi e quelli di chiusura dell’attività didattica. A seguito della audizione del Comitato Villa Blanc e dall’Associazione Italia Nostra presso la Commissione Garanzia, Controllo e Trasparenza di Roma Capitale del 7 febbraio scorso, il Direttore del General Counsel & Industrial Relations della LUISS, Paolo De Nardo, aveva tentato di giustificarsi nei riguardi del PAU con una lettera in cui affermava che l’Università  adempie a tali obblighi con una procedura, unilateralmente adottata, che limita l’ingresso ai soli residenti del Municipio II (e per un refuso nella lettera, anche al Municipio III) che depositino permanentemente i propri documenti presso l’Università.

05/06/2024
COMUNICATI STAMPA
ASSURDO ATTACCO AL COMPLESSO FORO ITALICO / MINISTERO DEGLI ESTERI
03/06/2024
COMUNICATI STAMPA
GLI ALBERI DI ROMA: IL CASO DI VIA ZAMBARELLI.
QUANDO ALBERI ED OMBRA DIVENTANO UN CASO POLITICO
27/05/2024
EVENTI NAZIONALI
CONVEGNO ALBERI IN CITTÀ
18/05/2024
COMUNICATI STAMPA
GLI ALBERI DI ROMA: UN’EMERGENZA CULTURALE. LA PAROLA ALL’UNESCO E AL MIC
16/05/2024
CONTRIBUTI DI RIFLESSIONE
LA BARBUTA, UNA STORIA DA RISCRIVERE
29/04/2024
COMUNICATI STAMPA
ITALIA NOSTRA ROMA SOLLECITA LA REALIZZAZIONE DEL PARCO ARCHEOLOGICO DI CENTOCELLE. UN PARCO DI 126 ETTARI PER TUTELARE IL PATRIMONIO CULTURALE E PAESISTICO PRESENTE, E PER RIQUALIFICARE L’INTERA PERIFERIA EST DI ROMA
24/04/2024
AGENDA PROSSIMI EVENTI
ITALIA NOSTRA ROMA
TUTELA


Italia Nostra Roma ha il compito di tutelare i beni culturali, paesaggistici e archeologici, ed in particolare la difesa dei centri storici, diffondendo a tutti i livelli, a partire dalle nuove generazioni, la loro salvaguardia

PAESAGGIO


Italia Nostra Roma difende l'art. 9 della Costituzione che impone in tutto il territorio nazionale la salvaguardia dei beni paesaggistici:
parchi, aree agricole ed in particolare i paesaggi urbani.
È questa la prima condizione per salvare l'ambiente.
URBANISTICA


IItalia Nostra Roma considera urgente mantenere nel territorio della Capitale regole che non permettano l'ulteriore consumo di suolo delle aree agricole ancora esistenti né demolizioni selvagge per ricostruzioni speculative soprattutto nei tessuti storici e di pregio della Capitale.

DISSESTO DEL TERRITORIO


L'Italia è sconvolta da continui dissesti: idrogeologici, franosi e sismici. A Roma la situazione più preoccupante con continue nuove voragini, allagamenti e frane non risolte.
Italia Nostra Roma chiede con urgenza l'istituzione di un coordinamento di ingegneri, architetti e geologi coinvolgendo Ministero dell'Ambiente e Protezione Civile.
UNISCITI A NOI

Iscriviti ad Italia Nostra Roma se vuoi essere attore e non spettatore!!!
Dal 1955 tante sono state le battaglie e i progetti per la tutela di Roma grazie all’impegno dei nostri soci, amici e collaboratori.

In questi anni molti autorevoli rappresentanti del mondo della cultura, dello spettacolo, della politica hanno manifestato la loro vicinanza alle nostre idee per la città

Giorgio Albertazzi

Franca Valeri

Urbano Barberini

Manuela Kustermann

Philippe Daverio

Lucrezia Lante della Rovere

Torna ai contenuti